mercoledì 24 dicembre 2008

Auguri





Tecnopolis-Hi augura ai suoi lettori
un Sereno Natale


Resize

giovedì 4 dicembre 2008

Microsoft per gli studenti universitari


Anche quest'anno Microsoft ha pensato a voi studenti universitari con una serie di iniziative gratuite.
Ecco le principali:
Da oggi tutti gli studenti universitari in possesso di un account email universitario posso accedere gratuitamente al download di:
-Microsoft Expression 2 (Sviluppo siti web e interfacce)
-Windows Server 2008
-Visual Studio 2008
-SQL Server 2008
-XNA Game Studio (Crea games per XBOX360 e PC)
- IT-Academy (Training Online gratuito)
Non attendere oltre, scarica subito il software qui.
Al via la settima edizione di Imagine Cup.Nove categorie, da semplici quiz online, passando per la creazione di games sino allo sviluppo di applicazioni software.Il montepremi supera i 200.000$.
Come procedere?
1- Registrati e scegli le categorie
qui!
2-
Guarda i video delle precedenti finali italiane della categoria Software Design.
3- Scarica gratuitamente tutto il Software Microsoft per partecipare al concorso.
Sei uno studente universitario di Information Technology e vuoi mettere in pratica ciò che hai imparato all'Università?
Registrati subito sul sito e candidati per le posizioni disponibili.
- Oltre 1.000 Studenti hanno trovato lavoro
- Oltre 100 offerte disponibili in questo momento
- Oltre 200 aziende Partner di Microsoft hanno aderito all'iniziativa.
Resize

mercoledì 3 dicembre 2008

Sinowal Trojan attacca MBR


A distanza di due anni non è ancora stata trovata una soluzione definitiva al Sinowal Trojan, chiamato anche Mebroot. Raccoglie i dati d'accesso di account di servizi bancari e numeri di carte di credito, insediandosi in modalità invisibile (dopo aver modificato le routine di basso livello di Windows) nell'MBR (Master Boot Recorder) del disco fisso, si autoavvia quando si accende il pc prima che venga caricato il sistema operativo. Questo trojan sfrutta le vulnerabilità dei componenti multimediali sul web nonchè le varie vulnerabilità dei browser. Non modifica nulla ma copia il proprio codice e lo inserisce nei settori e nelle tracce libere del disco fisso.
Resize

giovedì 27 novembre 2008

Tradita via web


Se la chat, le vite virtuali, i blog, le web-community stanno pian piano cambiando le relazioni, stanno anche portando con sé nuove dinamiche di coppia, di innamoramento, di amori e tradimenti. E infatti pare che cominci ad essere il problema di coppia del nuovo millennio, tanto che al riguardo sono già state fatte fior fiore di indagini, studi e statistiche: il tradimento via web, è vero tradimento? Per tradimento virtuale si possono intendere una miriade di cose: il fidanzato che fa il 'piacione' in chat, quello che si diverte a sedurre sconosciute dai nick names accattivanti, il ragazzo che si costruisce un avatar su Second Life e fa il Dongiovanni (cominciano a circolare molti aneddoti sulle scappatelle virtuali: ad esempio quella coppia che si conosce, si sposa e divorzia virtualmente, ma con tanta passione da finire in tribunale sul serio!). Ma tutto ciò non significa che nella vita reale poi il vostro uomo arriverebbe a sedurre un'altra ragazza. Anzi spesso è proprio l'anonimato a renderlo così audace, mentre voi sapete bene che è un timidone maldestro! Però quella volta che ha lasciato la finestra di chat aperta, e voi non avete resistito a dare una sbirciatina, bam! Un colpo al cuore! Avete letto cose che proprio non potevate neanche immaginare potessero uscire dalla sua bocca (ops, tastiera). Ebbene sì, il vostro fidanzato gioca a fare il seduttore via web, e i toni che usa sono di una malizia sconcertante... nessuna donna può negare che fa male scoprire questi scheletri nell'armadio. Virtuale o no, è sempre una ferita vedere che la persona che amate si 'esercita' nell'arte della seduzione con altre ragazze!
Resize

martedì 25 novembre 2008

eBay mette in vendita bebe

La notizia arriva dall'ANSA e riporta la vendita di un neonato attraverso i canali di eBay, nota piattaforma di aste online. La compravendita, però, ha lasciato una traccia individuata da un giornalista olandese che ne ha fatto prontamente denuncia alle autorità. Al momento il bimbo di 4 mesi è rimasto affidato alla coppia olandese che lo aveva acquistato da una coppia belga.
Resize

domenica 23 novembre 2008

Internet Explorer 8 disponibile solo nel 2009


Come annunciato da Dean Hachamovitch, General Manager, Internet Explorer, sul IEBlog giorno 19, http://blogs.msdn.com/ie/archive/2008/11/19/ie8-what-s-after-beta-2.aspx, l'uscita di Internet Explorer 8 Candidate Release, sarà disponibile solo nei primi mesi del 2009. Questo slittamento fa prevedere l'uscita della versione definitiva, tanto attesa per le sue innovazioni, solo dopo il primo semestre del prossimo anno.
Resize

venerdì 21 novembre 2008

WS e Famiglia Cristiana: un nuovo modo per avvicinare le tecnologie quotidiane




E’ in edicola da oggi 20 novembre “Il Computer di Famiglia”, il progetto di Famiglia Cristiana dedicato a chi vorrebbe accrescere le proprie conoscenze e capacità nel mondo del Computer e delle tecnologie quotidiane, coordinato e realizzato da WS e promosso in questi giorni con campagne stampa, tv, radio e on line.“Ideale per chi non sa niente, sorprendente per chi sa tutto”: il pay-off del prodotto ben rappresenta lo spirito che anima il progetto: i contenuti sono stati espressamente pensati per approcciare il ricco universo degli strumenti digitali che tanto ampliano le nostre potenzialità e via via modificano le nostre abitutini e stili di vita. Seguendo i filmati e gli esempi pratici sarà semplice apprendere come inviare e ricevere messaggi e fotografie sul cellulare, scattare fotografie con la macchina fotografica digitale e inviarle ai propri cari con la posta elettronica, trascrivere sul computer le proprie ricette, racconti o documenti per conservarli o inviarli ai propri amici. Inoltre, si imparerà a cercare informazioni comodamente e in modo sicuro da casa via internet, individuare le migliori offerte di prodotti e servizi per focalizzare e migliorare gli acquistied, eventualmente,evitare lunghe code in negozi e uffici pubblici sfruttando i servizi online a disposizione di tutti.La collana è composta da 12 uscite settimanali in abbinamento a Famiglia Cristiana le quali conterranno 12 filmati video da vedere sul televisore di casa, per imparare comodamente insieme a tutta la famiglia, 48 approfondimenti tematici per soddisfare gli utenti più esperti, 360 esercitazioni da fruire tramite il Computer per esercitarsi e verificare quello che si è imparato con prove ed esercizi mirati, 12 manuali cartacei da 48 pagine per avere sempre a disposizione le lezioni su tutti gli argomenti trattati nell’opera e un sito web dedicato (http://www.computerdifamiglia.it/) per mantenersi aggiornati e condividere quanto imparato.Il corso di formazione “Il Computer di Famiglia” permette inoltre di acquisire tutte le competenze e le conoscenze necessarie per ottenere la certificazione e-Citizen, un programma di certificazione internazionale sviluppato dalla ECDL Foundation (European Computer Driving Licence Foundation) e gestito per l’Italia da AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico), che ha patrocinato il progetto.

Fonte

Resize

giovedì 20 novembre 2008

Microsoft: Onecare in pensione, nuovo antivirus sara' gratis

A due anni e mezzo dal lancio, il programma Windows Live Onecare per la sicurezza informatica si prepara ad andare in pensione. Al suo posto Microsoft introdurra', a partire dalla seconda meta' del 2009, un software antivirus gratuito.
Attivato nel maggio del 2006, OneCare offre, per 50 dollari all'anno, un sistema di protezione contro il malware piu' alcune funzionalita' non strettamente correlate alla sicurezza, come il sistema di ottimizzazione delle risorse del computer.




Resize

martedì 18 novembre 2008

Play4Film portale per scaricare i film in tutto il mondo


Nasce Play4Film.com e sceglie Egolab come agenzia new media

Egolab, New Media Company firma la campagna advertising above the line e marketing sui nuovi media per Play4Film.com, la prima società italiana a lanciare un portale per scaricare film in tutto il mondo, con l’offerta dello streaming gratuito grazie al sostegno della pubblicità.

Ideato e sviluppato in Egolab lo showreel di 20”, l’art work, ovvero l’elevator doorface signage, le locandine e le brochure per la presentazione del brand all’importante AFM American Film Market di Los Angeles. Affidata all’Agenzia, forte delle sue quattro nuove divisioni, tra cui Next per la consulenza, la ricerca e pianificazione su mezzi e strumenti innovativi; la pianificazione media internazionale, caratterizzata dalla campagna Keyword Advertising multilingua su Google adwords, la creazione e sponsorizzazione del contest UGA e l’attività di buzz marketing e seeding targhettizzato, necessario a stimolare la partecipazione dei vloggers al contest.


Resize

sabato 15 novembre 2008

Nuove tecnologie: quando l'intrattenimento è di casa

La novità non sta tanto nell’aumento delle vendite di questi apparecchi, che peraltro sono diffusi già da tempo come oggetto del desiderio di teenager e appassionati hardcore gamers che cercano magic swap ps2, ma nel diverso approccio con cui ad essi ci si avvicina e quindi nel loro target.
La console di videogiochi è entrata a far parte della vita quotidiana di molte famiglie: non più ragazzini che passano i loro pomeriggi da soli davanti allo schermo ma intere famiglie che trascorrono insieme un po’ di tempo libero sfidandosi a colpi di joypad. In principio era la Playstation, che per marcare la sua apertura ad un nuovo pubblico si era tinta di rosa, una strategia di marketing rivolta ad avvicinare anche le ragazze ad un oggetto tipicamente maschile.
Da allora le case produttrici di videogiochi hanno messo in atto le strategie più disparate per ampliare il loro pubblico, anche attraverso scelte di marketing singolari come avere tra i loro testimonial attori e personaggi dello spettacolo ultracinquantenni. E’ il caso della Nintendo che, oltre a scegliere Nicole Kidman per pubblicizzare la sua console portatile Nintendo DS, ha creato pubblicità dallo sfondo casalingo dove mamma e papà osservavano soddisfatti i loro figli che grazie a questa console si divertivano ad imparare l’inglese e la matematica fino a tarda sera nella loro cameretta.
Per non parlare del successo riscosso dalla Wii, sempre di casa supercard Nintendo: in una delle sue prime pubblicità Giorgio Panariello veniva battuto a tennis dalla nonna, stando semplicemente nel salotto di casa.



Sono stata rapita anch'io da questa console e dai giochini matematici, dai quiz, dalla guida alla cucina. Certo non riuscirei mai ad essere al passo con gli accaniti teenagers ma trovo, alcuni dei "giochi" di questa console un passo più intelligenti e didattici rispetto a quelli attualmente in commercio.

Resize

I documenti di office sono i dati più preziosi per gli italiani

Non c’è dubbio che le informazioni in formato digitale offrano notevoli vantaggi agli utenti, per esempio la comodità al momento di salvarle, la facilità nel realizzare ricerche di dati o la capacità di condividerle con diversi utenti. Ciononostante, possono sorgere anche inconvenienti come una possibile perdita di dati causati da guasti ai dispositivi o da cancellazioni involontarie. In questi casi, gli utenti danno importanza ai dati persi in modo diverso a seconda della nazione di origine.
Recovery Labs, azienda leader nel recupero dati, cancellazione sicura e perizia informatica, ha elaborato uno studio con lo scopo di stabilire quali fossero le informazioni più preziose per i suoi clienti. Più di 1.700 persone tra Italia, Spagna, Portogallo, Francia e Germania hanno partecipato a questo studio e queste sono alcune delle conclusioni elaborate.
Per gli italiani ed i portoghesi i documenti più importanti da recuperare sono i documenti di office, rispettivamente con un 72,78% ed un 62,50%, mentre le fotografie si attestano al secondo posto con un 46,15% in Italia ed un 40% in Portogallo. Al contrario, in Spagna (49,48%), Francia (60,63%) e Germania (68,63%) i dati più importanti da recuperare sono le fotografie piuttosto che i documenti di office.



Fonte



Resize

venerdì 31 ottobre 2008

Halloween on the web




Brulicano i preparativi per la grande notte di Halloween, festa di origine irlandese che celebra l'ultimo giorno d'estate. Cappelli a punta, cappe e zucche, capeggiano in tutto il web così come siti che ad essa hanno dedicato pagine testuali e grafiche.

Segnalo:



(racconti, fiabe, ricette ed immagini)




(filastrocche, ricette e costumi)




(storia, giochi e feste)




(decorazioni, scherzi e film)





Resize

mercoledì 29 ottobre 2008

L’epidemia di malware richiede un fronte comune

“I cybercriminali si stanno dando un gran daffare in questo periodo: rubano milioni di identità, sottraggono numeri di carte di credito e di bancomat e sferranno una miriade di altri attacchi contro utenti, aziende e siti Web vulnerabili del tutto ignari di ciò che sta accadendo. L’arma preferita di questi criminali è l’iniezione di malware: ogni cinque secondi viene infettata una pagina Web, il triplo rispetto al 2007. I più vulnerabili sono i siti più conosciuti e legittimi, e anche i più remunerativi per i cybercriminali, visto l’enorme numero di visite da parte degli internauti, che presentano vulnerabilità senza patch” spiega Davide Carlesi, Country Manager Blue Coat Italia, e prosegue “All’incirca a metà del 2007, il malware iniettato attraverso iFrame e SQL ha iniziato ad infettare siti Web legittimi e il pubbllico ha cominciato a prestare attenzione agli avvisi di analisti ed esperti della sicurezza IT il cui tono risultava pacato, ma inequivocabile: il Web 2.0 e le sue peculiari caratteristiche come il social networking, i feed RSS, la dinamicità, i contenuti generati dall’utente, le applicazioni mash-up avrebbero rappresentato nuove opportunità per i cybercriminali.




Fonte



Resize

martedì 28 ottobre 2008

Cybercriminali sfruttano la crisi mondiale


La crisi finanziaria globale ha ormai raggiunto dimensioni enormi. I mercati finanziari stanno trattenendo il respiro mentre, secondo quanto stimato da G DATA Security Labs, Spammer e ladri di dati si stanno organizzando per approfittare della situazione.
In quest’ultimo periodo segnato da una congiuntura negativa a livello mondiale gli esperti di G DATA hanno evidenziato un sensibile aumento per quanto riguarda le mail di spam e phishing caratterizzate da un chiaro riferimento alla crisi bancaria. L’obiettivo dei criminali online si presenta vario ed articolato spaziando da truffe per piani di ammortizzazione debiti e clausole dedicate per crediti o prestiti fino ad arrivare al classico furto di dati personali attraverso pagine web infettate da malware. Tra le varie opportunità offerte all’ignaro utente figurano quelle che offrono prestiti fino a 50.000 euro grazie al (presunto) supporto di banche dell’Est Europa che mirerebbero ad espandersi nel Vecchio Continente con offerte particolarmente vantaggiose, proponendo ad esempio, un tasso di interesse pari al 5,5%. Anche le procedure per ottenere tali prestiti risulterebbero estremamente agili e semplificate al fine di invogliare privati, famiglie o società a sottoscrivere un contratto rimandando, spesso e volentieri, a un sito internet fasullo infettato da malware.
Resize

Second Life: omicidio con arresto

Si sposa, ma poi viene lasciata dal marito che ne chiede il divorzio. Lei si infuria, lo uccide e viene arrestata e ora aspetta il processo.
Detta così, potrebbe essere una delle tante ( purtroppo! ) storie di cronache reali che si sentono ogni giorno in Italia e nel mondo.
Ma in questo c'è una particolarità e non indifferente: il matrimonio, il divorzio e l'omicidio del marito sono tutte avvenute online su Internet precisamente su Second Life e hanno visto come unici protagonisti gli avatar dietro cui vi erano realmenente un uomo e una donna che vivevano negli Stati Uniti ad oltre 1000 km di distanza.
Tutto è avvenuto su Internet, tranne il fatto che la moglie tradita, Mayumi Tomari di 43 anni è stata realmente arrestata e aspetta un processo reale che potrebbe condannarla ad una pesante multa di 5000 mila dollari e fino a 5 anni di carcere in quanto la donna avrebbe commesso un reato federale entrando in Second Life con le sembianze dell'ex-marito rubando le relative login e password decidendo poi di distruggere "l'alter-ego vituale" del suo compagno online.
Da sottolineare che sia il matrimonio in Second Life e casi che avvengono nel mondo virtuale che poi vengono portati sotto il controllo e il giudizio della polizia e della magistratura reale non sono rari sopratttutto negli Usa e in Giappone.
E vi sono state,già, delle condanne, come nel caso di due ragazze che avevano rubato in Second Life ed erano state condannate dal giudice a lavori sociali per espiare la propria colpa di un fatto avvenuto in un mondo virtuale nel mondo reale.


Fonte



Resize

lunedì 27 ottobre 2008

Wireless fino a 1 Gbps

Sunnyvale, CA –- Quantenna Communications ha risolto i problemi più frustranti legati all'utilizzo delle reti Wi-Fi negli uffici e nelle abitazioni, ovvero punti morti, portata limitata e larghezza di banda non prevedibile. Presentata dopo ben due anni di impegnative attività di test e di sviluppo, la famiglia di chipset Quantenna High Speed (QHS) supera le problematiche di qualità e affidabilità che tradizionalmente compromettono le prestazioni delle reti Wi-Fi. La capacità dei chip Quantenna di garantire un’ampiezza di banda wireless certa permette ai carrier di erogare servizi Triple-Play incluse trasmissioni HDTV su rete wireless in qualsiasi punto dell'ambiente domestico. Oltre che per il mercato Telco, i chipset QHS sono stati progettati anche per access point WiFi, infrastrutture di networking, ed elettronica di consumo. Il footprint limitato – è della dimensione di una scatola di fiammiferi - rende le soluzioni Quantenna estremamente attraenti per i produttori che progettano strumenti di elettronica di consumo di piccole dimensioni – dai DVR, Tv al plasma e console per videogame fino ai piccoli access point o router. Fino ad oggi, in tutto il mondo, le reti aziendali e quelle residenziali presentavano potenziali punti morti, larghezza di banda non garantita, scarsa copertura e interferenze sul segnale.
Resize

sabato 25 ottobre 2008

Cosmo Skymed il satellite-radar tutto italiano


E' decollato regolarmente dalla base spaziale americana di Vandeneberg, in California, il terzo satellite facente parte del programma Cosmo SkyMed tutto italiano, infatti è stato realizzato da Thales Alenia Space e Telespazio. Finmeccanica controlla il 33% di Thales Alenia Space ed il 67% di Telespazio.Il lancio, avvenuto grazie al vettore Delta di proprietà del colosso aerospaziale americano Boeing, darà la possibilità di offrire servizi di osservazione della terra a clienti pubblici e privati. Il radar lanciato scandaglierà la superficie terrestre restituendo immagini ricche di informazioni anche in presenza di nuvole o durante le ore notturne. Al programma Cosmo SkyMed partecipa anche il nostro Ministero della Difesa.

Resize


giovedì 23 ottobre 2008

Extra patch per Windows

E gli straordinari si fanno anche in casa Microsoft che ha rilasciato un aggiornamento "non programmato" e definito di livello critico, per i suoi sistemi operativi:

Microsoft Windows 2000 Service Pack 4

Windows XP Service Pack 2 e Windows XP Service Pack 3

Windows Server 2003 Service Pack 1 and Windows Server 2003 Service Pack 2

Windows Vista and Windows Vista Service Pack 1

Windows Vista x64 Edition and Windows Vista x64 Edition Service Pack 1

Windows Server 2008 32-bit e x64


La vulnerabilità riscontrata riguarda l'esecuzione di un codice remoto.


Maggiori info ai link:




Resize

Spammer ricercato dalla polizia americana


Alla fine lo hanno individuato, rintracciandolo pochi giorni fa a Pelican Waters nel Queensland, zona nord ovest dell'Australia. Si tratta di Lance Atkinson, di appena 26 anni e originario della Nuova Zelanda. Stando alla Federal Trade Commission statunitense sarebbe il più pericoloso pirata informatico in circolazione, capace di inviare ben 10 miliardi di mail indesiderate al giorno. Il che significa 115 mila e 741 messaggi al secondo. Tanti, anzi tantissimi. E ora una società di ricerca che da anni analizza il fenomeno, la SpamHaus, sostiene che da Atkinson proveniva un terzo di tutte le mail spazzatura in circolazione su Internet.




Resize

sabato 18 ottobre 2008

Lucio Stanca:Innovazione Tecnologia italiana in discesa


Il Ministro Lucio Stanca, che alla 45a edizione dello SMAU a Milano, ha affermato che "L'innovazione tecnologica è scesa molto in basso nelle priorità dell'Agenda Italia. E' vero, c'è una contingenza economica che catalizza l'attenzione in altre direzioni, però di innovazione tecnologica si parla sempre meno. E questa è miopia, perchè il motore della crescita della competitività è l'innovazione".





Resize

Siti curiosi



La macchina del tempo del web per vedere come erano prima i siti, Leggende metropolitane, Errori nei film sono solo alcuni dei titoli offerti dal sito http://www.arezzocitta.com/Curiosi.htm .

Siti curiosi ma anche interessanti come quello del Museo di scienze planetarie o quello della più Grande Enciclopedia Ittica online.


Resize

lunedì 13 ottobre 2008

Il cellulare diventa microspia


Un sms permetterebbe il download di un virus trojan capace di trasformare, all'insaputa del proprietario, il suo cellulare in microspia. Questa è la dinamica utilizzata e scoperta a dopo un inchiesta condotta dalla PolPosta di Napoli a seguito delle ripetute denunce pervenute da parte di persone che si sentivano molestate e spiate. Il trojan "Polfemo", questo è il suo nome, sarebbe in grado di localizzare anche l'apparecchio cellulare ed attaccherebbe i sistemi Symbian.

Attenzione, quindi, agli sms ed a cancellare quelli sospetti.

Resize

giovedì 9 ottobre 2008

Mouse: che passione!



Chi utilizza il computer come strumento di lavoro è sempre alla ricerca di periferiche ed accessori che per forma, dimensione e funzionità si integrino perfettamente con noi stessi.

Il mouse lo definirei lo strumento del quale ormai non riusciamo a fare a meno. Ho sempre pensato di essere una delle poche persone sempre alla ricerca di mouse performanti e nel contempo esteticamente gradevoli ed allegri ma, con mia somma gioia e stupore, ho scoperto che in molti hanno le mie stesse esigenze.

Segnalo un sito informativo che ne contiene davvero tanti e, scorrendo le pagine, ho trovati diversi modelli di mouse che ho in passato acquistato ed utilizzato.


Resize

Second Life e' morto? Se ne discute in un barcamp a Firenze


Firenze - Con l'avvento del web 2.0 forse arrivera' anche Second Life 2.0. Per scoprire la nuova Second Life il prossimo 25 ottobre a Firenze, nel corso del Festival della Creativita', si terra' il barcamp SLcamp 2.0, incontro in cui tutti i partecipanti possono dare il proprio apporto con una presenza attiva, facendo conoscere il proprio punto di vista. L'iscrizione e' gratuita sul wiki all'indirizzo:





Resize

martedì 7 ottobre 2008

Kaspersky Lab: consuntivo semestrale delle minacce IT

Giochi online e smartphone sono sempre più a rischio.
Questo è quanto affermato dal Kaspersky Lab che ha pubblicato il suo rapporto semestrale sulle minacce informatiche.
Nelle conclusioni si legge che l'evoluzione delle minacce nella prima metà del 2008 ha seguito le tendenze del 2007: i virus writer continuano ad impiegare tecnologie non sofisticate, preferendo affidarsi alla quantità piuttosto che alla qualità dei programmi maligni. Il numero delle nuove minacce segue una progressione geometrica. Questo processo è accompagnato da una riduzione della durata di vita media delle minacce rilevate “in the wild”. Su 1000 nuovi Trojan identificati ogni giorno, solo alcune decine continuano a rappresentare una minaccia per gli utenti una settimana o un mese più tardi.
La relazione completa è localizzata qui:
http://www.kaspersky.com/it/reading_room?chapter=207716706

Resize

The Pirate Bay: ordinanza di accoglimento del riesame

Riporto qui il testo pubblicato dal sito: http://www.giuristitelematici.it/modules/bdnews/article.php?storyid=1520

al quale ognuno potrà dare libera interpretazione.
Resize

............................................................................................................

Motivi dell'ordinanza di accoglimento del riesame per The Pirate Bay


Il Tribunale del Riesame di Bergamo deposita, in data 3 ottobre 2008, le motivazioni del riesame avverso il provvedimento del GIP di Bergamo che disponeva il sequestro preventivo del sito internet www.thepiratebay.org.

Il Tribunale ritiene assorbente il motivo relativo all'impossibilità di configurare un provvedimento di sequestro come quello posto in essere in quanto "produce l'effetto di sovvertire natura e funzione" del sequestro preventivo conosciuto dal nostro Ordinamento.###########################

Repubblica Italiana

Tribunale di Bergamo

Sezione penale del dibattimento in funzione di giudice del riesame

ordinanza di accoglimento di riesame avverso sequestro preventivo

- art. 324 c.p.p. -

********

Il Tribunale di Bergamo, composto dai Magistrati:

dott. Vittorio Masia Presidente

dott. Stefano Storto Giudice Rel.

dott. Marialuisa Mazzola Giudice

letti

gli atti del procedimento in epigrafe nei confronti di S.K.P. Ed altri per il reato di cui agli artt. 110 c.p. e 171 ter co. 2 lett a bis) L. 633/41 ed esaminata la documentazione;

udite

le parti all'udienza in data 24.9.2008;

premesso

che, su richiesta del Pubblico Ministero, in data 1.8.2008 il GIP di Bergamo disponeva il sequestro preventivo del sito web www.thepiratebay.org, disponendo che i fornitori di servizi internet (Internet Service Provider) e segnatamente i provider operanti sul territorio dello Stato italiano inibiscano ai rispettivi utenti – anche a mente degli artt. 14 e 15 del Decreto Legislativo n. 70 del 9.4.2003 – l'accesso:

all'indirizzo www.thepiratebay.org;

ai relativi alias e nomi di dominio presenti e futuri, rinvianti al sito medesimo;all'indirizzo IP statico 83.140.176.146, che al momento risulta associato ai predetti nomi di dominio, e ad ogni ulteriore indirizzo IP statico associato ai nomi stessi nell'attualità ed in futuro;

rilevato

che con ricorso ex art. 324 c.p.p. e successiva memoria depositata il giorno dell'udienza, i difensori di S.K. chiedevano la revoca del sequestro, eccependo nullità di ordine processuale; difetto di giurisdizione; insussistenza del fumus delicti; nonché falsa applicazione dell'art. 321 c.p.p., degli artt. 14/17 D.L.vo 70/03 e della direttiva 2000/31/CE;

ritenuto

che non può allo stato revocarsi in dubbio la sussistenza del fumus delicti (quantomeno secondo la tipicità dell'art. 171 co. 1 lett. a bis) L. 633/41), alla luce di quanto evidenziato dalla Guardia di Finanza, che riferisce di un elevatissimo numero di contatti al sito in questione registrati sul territorio nazionale (in termini di alcune centinaia di migliaia);che tali contatti, per specificità, l'evidenza e l'ampiezza dell'offerta contenuta nel sito oggetto di cautela, devono essere ragionevolmente ricondotti, almeno in una significativa parte, all'acquisizione in rete di beni protetti dal diritto di autore, in violazione delle norme a presidio dello stesso;che in proposito a nulla rileva il fatto che tali beni non siano nella diretta disponibilità degli indagati, ma collocati in archivi contenuti in apparecchi elettronici di altri soggetti, dal momento che solo le informazioni contenute nel sito in questione (nel quale si trovano le chiavi per accedere agli archivi di cui sopra e attingerne direttamente documenti) consentono la realizzazione di quei contatti in numero esorbitante cui fa riferimento la Guardia di Finanza;che in tale contesto risulta del tutto evidente come gli indagati, attraverso il sito www.thepiratebay.org, quantomeno mettano a disposizione del pubblico della rete opere dell'ingegno protette, condotta astrattamente rispondente alla tipicità dell'art. 171 citato;che, riconosciuto il fumus per come esposto, deve altresì affermarsi la sussistenza del periculum, dovendosi in proposito osservare che l'elevatissimo numero di connessioni rilevate induce a ritenere in via probabilistica (valutazione del tutto compatibile con il carattere della delibazione cautelare) l'attualità della commissione del delitto ipotizzato;che, atteso il concreto atteggiarsi del fatto come sopra tratteggiato, all'affermazione della sussistenza di fumus e periculum, deve conseguentemente affermarsi anche la sussistenza della giurisdizione italiana;

considerato

che occorra ora esaminare il profilo inerente alla falsa applicazione dell'art. 321 c.p.p., che, in quanto attinente al merito, ha natura assorbente degli ulteriori profili eccepiti;

ritenuto

che le misure cautelari – e segnatamente i sequestri, secondo l'ordinamento processuale penale – hanno carattere di numerus clausus, non conoscendo il codice di rito un istituto atipico quale quello di cui all'art. 700 c.p.c.;

che di conseguenza non è giuridicamente possibile emettere sequestro preventivo al di fuori delle ipotesi nominate per le quali l'istituto fu concepito;che il sequestro preventivo ha una evidente natura reale (come peraltro fatto palese dallo stesso nomen iuris del genere al quale esso appartiene), in quanto si realizza nell'apposizione di un vincolo di indisponibilità sulla res, che sottrae il bene alla libera disponibilità di chiunque;che dunque l'ambito di incidenza del sequestro preventivo deve essere ristretto alla effettiva apprensione della cosa oggetto del provvedimento;

considerato

che il decreto censurato ha il contenuto di un ordine imposto dall'Autorità Giudiziaria a soggetti (allo stato) estranei al reato, volto ad inibire, mediante la collaborazione degli stessi, ogni collegamento al sito in questione da parte di terze persone;che tale decreto (pur astrattamente in linea con la previsione degli artt. 14 e ss. D.L.vo 70/03), lungi dal costituire materiale apprensione di un bene, si risolve in verità in una inibitoria atipica, che sposta l'ambito di incidenza del provvedimento da quello reale – come detto ambito proprio del sequestro preventivo – a quello obbligatorio, in quanto indirizzato a soggetti indeterminati (i cd. provider), cui è ordinato di conformare la propria condotta (cioé di non fornire la propria prestazione), al fine di ottenere l'ulteriore e indiretto risultato di impedire connessioni al sito in questione;

ritenuto

che l'uso del tipo di cui all'art. 321 c.p.p., quale inibitoria di attività, non può però essere condiviso, in quanto produce l'effetto di sovvertirne natura e funzione, di talché il sequestro deve essere annullato;

PQMvisti gli artt. 321, 322 e 324 c.p.p.

annulla

il decreto di sequestro preventivo emesso in data 1.8.2008 dal GIP di questo Tribunale.

Manda alla cancelleria per quanto di competenza.

Così deciso in Bergamo, il 24 settembre 2008

F.to I Giudici


======

Al Pubblico Ministero Giancarlo Mancusi

All'avv. Giovanni Battista Gallus del Foro di Cagliari anche per S.P.K.

All'avv. Francesco Paolo Micozzi del Foro di Cagliari

Al GIP dott.ssa Mascarino

sabato 4 ottobre 2008

Autodistruzione del messaggio


Leggendo la funzione di quest'applicazione mi è tornata alla mente la frase recitata più volte nelle battute iniziali di ogni puntata del telefilm "Missione Impossibile" quando, il capo dell'associazione governativa segreta (Peter Graves), riceveva i dettagli sulla missione da compiere su un supporto audio-video che, una volta consegnato il messaggio, recitava: "...questo messaggio si autodistruggerà tra 10 secondi. Dieci, nove, otto...".Privnote, questo è il dell'applicazione web in questione, ci permette di scrivere un testo e, una volta completato, ci rende un link da incollare nell'email da inviare al destinarario del messaggio il quale, una volta letto, chiudendo la pagina web linkata, se lo vedrà sparire definitivamente.
Resize

mercoledì 1 ottobre 2008

Scoperto hacker e-mail Sarah Palin

ANCHORAGE (ALASKA). Gli agenti della Fbi hanno impiegato poco tempo per individuare la persona, che ha violato la posta elettronica di Sarah Palin. La tecnica usata lascia basiti per la semplicita' con cui si e' ottenuta la password di accesso alla e-mail di Yahoo! Dopo aver scelto la funzione di recupero della password, il colpevole (Mike Kernell) ha semplicemente inserito le risposte ad alcune domande per riottenere la password dimenticata: data di nascita, codice postale, luogo di incontro con il proprio marito.Tutte informazioni che sono facilmente reperibili su Internet per un personaggio pubblico come Sarah Palin.
Fonte

Resize

iTunes ora anche per non vedenti

Scaricare da iTunes la canzone o il film preferiti diventa accessibile anche ai non vedenti, grazie a un nuovo software.Il programma, grazie ad un accordo fra Apple e federazione americana non vedenti, permette di convertire le scritte 'linkate' di iTunes in Braille o in una voce che aiuta ad orientare il mouse.
Il presidente della federazione Maurer ha detto che 'gli studenti non vedenti avranno la possibilita' di scaricare da iTunes anche le lezioni dei corsi universitari.




Resize

martedì 30 settembre 2008

Microsoft vince sull'Alcatel-Lucent


Facciamo un passo indietro: Microsoft, avendo integrato il supporto Mp3 all'interno del Windows MediaPlayer, fu accusata del furto del brevetto dall'Alcatel-Lucent. La Microsoft, in realtà, aveva corrisposto, per acquisire i diritti d'uso su tale tecnologia, ben 16 milioni di dollari al Fraunhofen Institute,istituto di ricerca tedesco, detentore del brevetto assieme alla Bell Labs ed al gigante francese dell'elettronica Thomson che, però, non avevano ricevuto nessuna corresponsione. Allorquando la Bell Labs fu assorbita dalla società francese di telecomunicazioni Alcatel assieme alla Lucent, la novella società richiese a Microsoft il pagamento dei diritti trascinandola in tribunale. Nel febbraio 2007, una giuria ritenne che Microsoft aveva violato il diritto relativo al brevetto dello standard di compressione audio Mp3 condannandola ad una multa basata sul valore totale dei pc venduti e contenenti il Windows MediaPlayer preinstallato.
Tom Burt, Microsoft Corporate Vice President and Deputy General Counsel, ha definito l'attuale
la decisione della corte - una vittoria per i consumatori di musica digitale ed un trionfo per il senso comune nel sistema dei brevetti -.

The Federal Circuit ha confermato che il giudice Brewster è stato corretto nel dichiarare che Microsoft non ha violato il brevetto '457. Questo imprevedibile risvolto, però, a detta di alcuni osservatori, potrebbe portare le aziende produttrici di hardware e software che utilizzano il formato Mp3, ad optare per formati di compressione open-source come ad esempio l'Ogg Vorbis.Intanto, Microsoft, ha sviluppato un suo formato di compressione, il WMA, in risposta all'esito fino ad oggi incerto della controversia con l'Alcatel-Lucent.





Resize

Web 3.0 Europa pronta



La Commissione apre una consultazione per capire come l'Europa possa porsi alla guida della transizione verso il Web 3.0


L'Europa potrebbe assumere la leadership della transizione verso l'Internet della prossima generazione. Oggi la Commissione europea ha delineato quali dovranno essere i principali interventi dell'Europa per far fronte alla prossima ondata della Rivoluzione di Internet, che nei prossimi anni andrà intensificandosi con l'evolversi di varie tendenze come le reti sociali, il passaggio massiccio ai servizi aziendali on-line, la nomadizzazione dei servizi basati sul GPS e la TV mobile e la maggior diffusione delle etichette intelligenti. Il rapporto mette in luce che l'Europa si trova in ottima posizione per sfruttare tutte queste evoluzioni, grazie alle politiche a favore della liberalizzazione e della concorrenza nelle reti di telecomunicazione e a quelle in materia di riservatezza dei dati e di sicurezza. Oggi la Commissione ha lanciato una consultazione pubblica sulla sua politica nel settore e sui possibili interventi del settore privato. Il rapporto della Commissione propone anche un nuovo indice di prestazione della banda larga (indice BPI) che mette a confronto le prestazioni dei vari Stati riguardo ad aspetti fondamentali quali la velocità della banda larga, il prezzo, la concorrenza e la copertura del servizio. Secondo questo indice, che integra l'indice più tradizionale di penetrazione della banda larga finora utilizzato dai regolatori nel settore delle telecomunicazioni, la Svezia e i Paesi Bassi figurano ai primi due posti della classifica sulla banda larga in Europa.
"L'Internet del futuro cambierà radicalmente la nostra società," ha dichiarato Viviane Reding, Commissaria per la Società dell'informazione e i media. "Web 3.0 significa potersi dedicare ad attività commerciali, sociali e ricreative "in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo", senza soluzioni di continuità, grazie a reti veloci, affidabili e sicure. Il Web 3.0 mette fine alla divisione tra linee fisse e mobili e rappresenta un enorme balzo in avanti dell'universo digitale, che da qui al 2015 vedrà decuplicata la sua scala. L'Europa ha le competenze e la capacità di rete necessarie per essere all'avanguardia di questa trasformazione. Dobbiamo far sì che il Web 3.0 sia fatto e utilizzato in Europa.".
Gli utenti europei hanno sempre di più accesso a servizi Internet più rapidi e vantaggiosi: alla fine del 2007 la metà di essi aveva accesso ad una banda larga di oltre 2 megabit per secondo (MBps), cioè il doppio della velocità dell'anno precedente, con la possibilità di accedere a servizi televisivi via Internet. La banda larga copre ormai il 70% della popolazione rurale dei 27 Stati membri dell'UE, percentuale che si avvicina a quella relativa alla copertura totale (93%). Lo scorso anno, la copertura della banda larga nelle zone rurali dell'UE-25 è aumentata di 8 punti percentuale.
Questo significa che si sta già preparando una nuova generazione di Internet, con evidenti potenzialità per l'economia europea. Nel 2007 un quarto degli europei usava siti web 2.0 e ora stanno prendendo piede le applicazioni aziendali basate sulle reti sociali. Infine, tra il 2006 e il 2011 si prevede un aumento anche per il software aziendale basato su Internet (+ 15% a livello mondiale).
Le nuove applicazioni tecnologiche richiederanno che Internet sia disponibile ovunque. Il concetto di "Internet degli oggetti" si riferisce al collegamento senza fili di macchine, veicoli, dispositivi, sensori e molti altri oggetti attraverso Internet. Già adesso è possibile utilizzare biglietti elettronici per viaggi e spostamenti e in futuro i dispositivi mobili potranno scambiarsi informazioni per i pagamenti o per ottenere informazioni. Entro il 2015 oltre un miliardo di telefoni dovrebbe essere dotato di questa tecnologia.
Alle imprese dell'UE si aprono ampie prospettive purché si investa a sufficienza nell'accesso a banda larga ad alta velocità e si sostenga la ricerca e l'innovazione. Nella sua comunicazione adottata oggi la Commissione sostiene che l'UE dovrebbe incentivare gli investimenti nell'accesso a banda larga della prossima generazione — ad esempio attraverso un maggiore coinvolgimento delle autorità locali che possono agevolare l'accesso alle condutture (o addirittura la posa di nuove condutture) per l'installazione di cavi a fibre ottiche più veloci nel corso delle opere civili —, garantire la concorrenza nel settore, evitare indebite restrizioni alla possibilità di scelta offerta ai consumatori, salvaguardare la fiducia dei consumatori nell'uso di Internet e finanziare la ricerca sui servizi Internet di domani.
La comunicazione è corredata di un nuovo Indice di prestazione della banda larga che compara il livello di concorrenza, copertura, velocità e qualità dell'accesso Internet in tutta Europa (cfr. allegato). L'indice mette in luce che l'UE si trova già in una posizione ottimale per sfruttare tutte queste opportunità offerte dalla banda larga, perché dispone di un ambiente aperto e concorrenziale per gli investimenti. L'indice classifica le prestazioni dei paesi dell'UE nel campo dell'Internet ad alta velocità considerando i principali fattori che incidono sullo sviluppo di una banda larga più veloce per mettere in luce gli elementi in cui è necessario intervenire in via prioritaria.
L'indice mostra nettamente che la Svezia e i Paesi Bassi sono i due paesi leader all'interno dell'UE, perché dispongono di un ambiente favorevole alla concorrenza e i cittadini e le imprese hanno le competenze per utilizzare i servizi avanzati. Al contrario, una scarsa concorrenza può frenare gli investimenti nel settore delle tecnologie avanzate e mantenere i prezzi elevati. Altri ostacoli di rilievo ad ulteriori sviluppi in questo campo sono fattori sociali quali la mancanza di competenze digitali, una scarsa diffusione dei computer e stanziamenti insufficienti per le TIC.
La comunicazione della Commissione sull'internet e sulle reti del futuro è consultabile al seguente indirizzo:
http://ec.europa.eu/information_society/eeurope/i2010/index_en.htm
La consultazione pubblica su "Internet degli oggetti" è disponibile sul sito:
http://ec.europa.eu/yourvoice/ipm/forms/dispatch?form=IOTconsultation


Resize

sabato 27 settembre 2008

Vlite 1.2 Final


Rispetto alla precedente versione RC, pochi i cambiamenti e molte integrazioni, per questo software attraverso il quale è possibile creare una copia personalizzata del sistema operativo Windows Vista.


Novità e fix dalla versione 1.1 RC Final:


new: Network Access Protection Agent new: Extensible Authentication Protocol (EAP)
fix: WLAN (WSearch 4.0 install)
new: '16-bit Support'
new: 'Crash Dump Support'
new: 'Digital Rights Management (DRM)'
new: 'Distributed File System (DFS)'
new: 'Group Policy' (Extreme)
new: 'Intel Indeo'
new: 'Microsoft Multi-Path Bus'
new: 'Remote Access Connection Manager'
new: 'Routing and Remote Access'
new: 'Secure Socket Tunneling Protocol (SSTP)'
new: 'SSDP Discovery'
new: 'Telephony'
new: 'TV Tuner support'
new: 'User-mode Driver Framework'
new: 'Windows HotStart'
new: 'XBOX 360 Controller'
new: Swedish GUI language
upd: 'Function Discovery' changed to 'Windows Connect Now'
fix: LAN disabling needed restart (Function Discovery)
fix: Adobe Photoshop license issue (SNMP dependency)
fix: Logon loop after hotfixing (App Experience)
new: Services startup mode setup (in Tweaks)
new: 'ActiveX Installer Service'
new: 'Background Intelligent Transfer Service (BITS)'
new: 'Function Discovery'
new: 'Link-Layer Topology Discovery (LLTD)'
new: 'Microsoft Client for NFS'
new: 'Microsoft Message Queue (MSMQ)'
new: 'Quality of Service (QoS)'
new: 'Remote Access Auto Connection Manager'
new: 'Removable Storage Management'
new: 'RIP Listener'
new: 'Simple Network Management Protocol (SNMP)'
new: 'Simple TCPIP services'
new: 'Software Quality Management (SQM)'
new: 'Subsystem for UNIX-based Applications (SUA)'
new: 'Telnet 'Client' new: 'Telnet Server'
new: 'TFTP Client' new: 'Digital Locker'
new: 'Infrared Support'
new: '.NET Framework' (extreme)
new: 'TPM Base Services'
new: 'Windows Update' (extreme)
upd: 'Zip Folders' now removes CabView as well
fix: EventLog needed for Task Scheduler
fix: Missing registry file popup
new: 'Floppy Disk Support'
new: 'Guided Help'
new: 'Protected Storage'
new: 'Windows Event Log'
upd: 'Multimedia Class Scheduler' moved to Extreme
fix: Crash during processing
new: 'Media Metadata Handler'
fix: Cpanel - Features blank after SP1 slipstream
fix: Logon loop after removing components with slipstreamed SP1
new: Vista Service Pack 1 Integration (Slipstream)
new: 'Character Map'
new: 'DHCP'
new: 'Disk Cleanup'
new: 'Distributed Transaction Coordinator (DTC)'
new: 'Interactive Services Detection'
new: 'Notepad'
new: 'Photo Metadata Handler'
new: 'Quality Windows Audio Video Experience'
new: 'TV Tuners'
new: 'Windows Ultimate Extras'
new: More Languages removable
upd: Universal preset files (old non-English will not load)
upd: Display drivers separated
upd: Removed the (vLite) tag from the OS title
fix: Windows could not install the selected language
fix: Registry Load error under XP
fix: 32bit under 64bit search (Natural Language)
fix: Logitech SetPoint device tabs missing (System Restore)

Il download della versione 1.2 Final è scaricabile qui
Runtimes

La guida all'uso di Vlite è localizzata qui.

Resize

Mobile su Ryanair

Dal prossimo mese anche sugli aerei della compagnia low cost Ryanair sarà possibile chiamare e ricevere telefonate dai cellulari. La compagnia aerea, infatti, ha stipulato un accordo con la Swiss Telecoms che , di fatto, fornirà tale servizio ad un costo di 2£. Nel marzo scorso, lo stesso servizio, era stato offeto da una compagnia aerea degli Emirati Arabi e, successivamente, anche altre compagnie si erano adoperate per fornire tale servizio per passeggeri di classe business.Certo, la possibilità di comunicare anche quando si è in viaggio, è particolarmente comoda per chi, di frequente e per motivi di lavoro, è costretto a spostarsi su lunghe distanze.
Resize

venerdì 26 settembre 2008

BSA e GdF: formazione antipirateria a Verona

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Verona ha ospitato nei giorni scorsi un incontro di aggiornamento professionale sui temi della tutela della proprietà intellettuale e della lotta alla pirateria multimediale (software, audio, video), coordinato da BSA (Business Software Alliance).
I lavori sono stati introdotti dal Colonnello Giuseppe Magliocco, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, che ha apprezzato la collaborazione che lega le associazioni dei produttori e le Forze dell’Ordine: “Una collaborazione che ha sempre dato ottimi risultati e che intendiamo rinnovare e potenziare – ha affermato il Col. Magliocco – perché la tutela del diritto d’autore sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nella moderna economia. Tanto più rilevante quanto più quest’ultima è minacciata da comportamenti illegali assai diffusi, proprio grazie all’universale diffusione delle nuove tecnologie, non accompagnata purtroppo da una pari educazione al senso civico e alla cultura della legalità”.
Ai circa cinquanta ufficiali e sottufficiali scelti dei reparti che fanno capo al Comando Provinciale, sono state illustrate la normativa vigente in materia di proprietà intellettuale e le più moderne metodologie e tecniche per condurre interventi contro i fenomeni della pirateria informatica e alle sue insidiose e sempre più tecnologicamente avanzate manifestazioni, anche nel campo delle aziende e della contraffazione.
Resize

Windows 7 presentato al PDC

In vista del PDC (Professional Developers Conference) che si terrà a Los Angeles dal 26 ottobre prossimo, il sito dedicato all'evento, ha annunciato che verrà presentata ufficialmente la versione pre-beta nel nuovo sistema operativo Windows® 7. Steven Sinofsky, vice presidente del Team di sviluppo Windows, terrà un discorso introduttivo martedì 28 ottobre durante il quale si parlerà di kernel, di networking, hardware, device ed interfaccia utente legati a quello che è da tutti definito il successore del tanto discusso Windows ®Vista.
I partecipanti alla conferenza riceveranno la versione pre-beta ed avranno l'opportunità, durante la conferenza, di partecipare alle 21 diverse sessioni durante le quali verranno dettagliatamente esposte le fasi di sviluppo di Windows ®7.



Fonte



Resize

Progetto 10 alla centesima di Google

Il Progetto 10/100 (pronunciato "Progetto 10 alla centesima") è un concorso di idee che ha l'obiettivo di cambiare il mondo aiutando il maggior numero di persone possibile. Ecco come partecipare:
1. Invia la tua idea entro il 20 ottobre. È sufficiente completare il
modulo online per comunicarci in sintesi la tua idea. Puoi integrare la tua proposta con un video di 30 secondi.
2. La votazione delle idee avrà inizio il 27 gennaio. Pubblicheremo una selezione di cento idee e richiederemo al pubblico di scegliere 20 semifinalisti. Il comitato consultivo selezionerà quindi fino a cinque idee finaliste.
3. Faremo la nostra parte per realizzare queste idee. Abbiamo destinato 10 milioni di dollari per la realizzazione di questi progetti e il nostro obiettivo è di aiutare il maggior numero di persone possibile. Quindi ricorda, il denaro è un punto di partenza ma ciò che conta davvero è l'idea.

Info qui:

Resize

Sbloccato l'accesso a The Pirate Bay

Dal 10 agosto fino al 24 settembre 2008 uno dei siti più gettonati della rete, il maggiore tracker BitTorrent, The Pirate Bay, è rimasto inaccessibile attraverso i servizi degli Internet Service Provider italiani. Ma ora, grazie al lavoro di tre esperti, il Tribunale del Riesame di Bergamo ha accettato il ricorso di Peter Sunde e i rubinetti chiusi devono essere riaperti.



Resize

mercoledì 24 settembre 2008

Scuola: l'Esa approda in classe, pronto dvd su vita sulla terra e nello spazio

L'Agenzia Spaziale Europea approda nelle scuole per portare in classe importanti informazioni sulla vita sulla terra e nello Spazio. Il Direttorato dell'Esa per i Voli Spaziali Abitati sta infatti sviluppando una nuova serie di Dvd ed "Elementi per la Vita: Sulla Terra e nello Spazio" e' il primo titolo pronto di questa serie. In particolare, il Dvd dell'Esa illustra gli elementi vitali su cui si basa la vita sulla Terra e che rendono il nostro pianeta un luogo bellissimo e ideale dove vivere. Il Dvd, inoltre, e' suddiviso in sezioni che riguardano le esigenze fondamentali per il sostentamento della vita sulla Terra, e su come l'Esa stia sviluppando tecnologie che riproducano questi processi e sistemi nello spazio per brevi e lunghi periodi di tempo.
"Il Dvd -spiega l'Esa- e' destinato agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori, di eta' compresa tra i 16 e i 18 anni. Al Dvd e' abbinato materiale didattico in 3D, una sorta di gioco interattivo con il quale gli studenti si fanno strada tra diversi scenari di missione fuori e dentro la Stazione Spaziale Internazionale, completando al computer gli esercizi relativi ai curricula scolastici europei. Questo prodotto fornisce agli insegnanti uno strumento pedagogico multilingue per trattare argomenti relativi allo spazio con gli studenti di eta' compresa,appunto, tra i 12 e i 18 anni".
Entrambi i prodotti prevedono i sottotitoli nelle 12 lingue degli stati membri dell'Esa e sono forniti di una Guida per l'insegnante e di una Guida per l'utente. Per averne una copia, gli insegnanti provenienti da uno degli stati membri dell'Esa possono ordinare una copia gratuita del Dvd o del materiale didattico in 3D, disponibile anche in versione scaricabile per docenti e studenti, completando un modulo d'ordine pubblicato on line sul sito dell'Agenzia Spaziale Europea.

Info:
www.http://esa-hme-education.org/


Per i più piccini, all'indirizzo
un laboratorio online, giochi e news dallo spazio!
Resize

Symantec: una nuova ricerca evidenzia crepe nella sicurezza delle piccole imprese europee e italiane

Le piccole e medie imprese non riescono a tenere il passo delle minacce emergenti: per quasi un quinto di esse la conseguenza è la perdita di business.


Reading, UK - 23 settembre 2008 - Symantec Corp. ha pubblicato una ricerca condotta su scala europea per analizzare l'atteggiamento delle piccole aziende nei confronti della sicurezza. Lo studio ha rivelato falle e carenze fondamentali sotto l'apparente attenzione alla sicurezza mostrata dalle aziende. Il dato forse più preoccupante è che il 17% di intervistati ha ammesso di aver perso sensibili opportunità di business a causa di recenti problemi nella sicurezza; quasi uno su dieci ha riportato anche perdite finanziarie.
La ricerca, realizzata sulla base di 874 intervistati appartenenti a nove Paesi europei, ha riscontrato che nonostante la diffusa coscienza delle minacce 'comuni' come virus (93%), spam (91%) e Trojan horse (82%), una significativa porzione del campione possiede misure inadeguate ad affrontare altri potenziali rischi causati da minacce più recenti come le cosiddette reti “botnet”, ossia reti di computer collegati ad Internet che, a causa di falle nella sicurezza, vengono infettati da virus informatici o trojan i quali consentono ai loro creatori di controllare il sistema da remoto per scagliare attacchi contro qualsiasi altro sistema in rete.

Resize

martedì 23 settembre 2008

Docx Converter? No problem!

Dopo l'uscita della Release Office 2007, a molti è capitato di ricevere, in allegato, documenti in formato Microsoft Open Office XML, meglio conosciuto come estensione .docx e, di conseguenza, di non essere in grado di leggerli.
La soluzione più rapida ci è sembrata quella di scaricare l'appropriato visualizzatore ma c'è un modo più rapido e che non richiede nessuna installazione.
Il sito http://docx-converter.com/ offre la possibilità di convertire i nostri documenti senza installazioni o costi infatti, tale servizio è totalmente free. I formati in cui convertire il nostro documento sono tanti e c'è davvero l'imbarazzo della scelta.
Resize